Blog

Le bugie hanno le gambe corte. Vale anche in politica, quando si annunciano delle cose che poi non vengono fatte. E vale anche per l’amministrazione di sinistra guidata dal sindaco Montino e dal suo vice Di Gennaio Pagliuca, da mesi candidato alla successione e impegnato a tagliare nastri e inaugurare opere elettorali.

Erosione, pineta, sicurezza stradale. Sono tanti i problemi che strozzano Fregene, uno dei territori più importanti del Comune e rinomata località balneare, meta ambitissima del litorale romano durante l’estate, ma abbandonata a  se stessa dall’amministrazione di sinistra guidata dal sindaco Esterino Montino e dal suo vice, l’aspirante successore Di Genesio Pagliuca.

Dramma a Fiumicino, dove un uomo è deceduto in casa in seguito a un malore in attesa dei soccorsi che non hanno fatto in tempo a intervenire. Un caso che ha scosso i cittadini, ma anche scatenato le polemiche politiche, con il centrodestra critico nei confronti della Regione Lazio e del Comune. Il candidato sindaco Mario Baccini fa notare come gli attuali presidi ospedalieri che servono il territorio - come il Grasso di Ostia, l’Aurelia Hospital e il Sant’Eugenio - siano insufficienti a garantire il diritto alla salute dei cittadini di Fiumicino. Baccini si chiede come mai il sindaco, che è responsabile della salute pubblica nel proprio Comune, non si sia attivato con la Regione Lazio per chiedere, negli ultimi dieci anni, il potenziamento dei presidi sanitari sul territorio. “Per Fiumicino servirebbe una struttura ad hoc, ma il sindaco Montino e l’amministrazione di sinistra non si è mai attivato per chiederla”, sintetizza Baccini.

L’Opera don Guanella di Passoscuro e la fondazione Foedus alleati nell’accoglienza ai rifugiati con disabilità. L’altro giorno, il presidente della fondazione Foedus, Mario Baccini, è stato ospite della casa Don Guanella di Passoscuro dove con il Direttore nazionale, il professor Tonino Cantelmi, ha preso parte all’incontro per l’accoglienza dei rifugiati ucraini con disabilità nella casa dell’istituto.

Gli studenti della quarta C del Leonardo da Vinci contro l’assessore alla Scuola e al Tpl del Comune di Fiumicino Paolo Calicchio. Ai ragazzi del Leonardo da Vinci non è andata giù l’idea di ospitare otto classi (più un’altra riservata ai professori) all’interno dell’ISS Paolo Biffi di viale di Porto, a Maccarese. Una soluzione tampone presa in fretta e furia per evitare che i ragazzi fossero ancora costretti a continuare con i doppi turni cominciati a settembre.

Niente medico di base nel Borgo di Tragliatella. La sede del dottore, nella piazza storica di Tragliatella, è chiusa ormai da tempo. L’immobile non è più fruibile perché considerato pericoloso, così è stato chiuso anche lo studio medico ospitato nello stabile. Il medico di base è costretto a visitare sulle panchine del parco. La parrocchia aveva concesso un locale al medico, ma poi ne è dovuta tornare in possesso perché necessario ai fini delle opere parrocchiali e dell’assistenza ai cittadini. Una situazione davvero incredibile.