Blog

Ancora allarme e disservizi a Focene: le mareggiate e il maltempo degli ultimi giorni mettono a nudo tutte le fragilità strutturali del Comune di Fiumicino. L’accusa arriva da Imma Pietrangelo, presidente dell’Associazione Focene 2.0, che chiede all’amministrazione vasche di compensazione, manutenzioni efficaci e impianti funzionanti, interventi - spiega - “che potrebbero evitare tanti disagi ai cittadini residenti”.

Si tiene questo pomeriggio la Notte Bianca della Legalità. Quella che si direbbe una bella manifestazione di sensibilizzazione della cittadinanza su un tema fondamentale, rischia però di assumere i contorni della provocazione. L’evento si tiene a Maccarese a partire dalle 17 ed è organizzato dalla delegata del sindaco alla Legalità, Arcangela Galluzzo.

Si stava meglio quando si stava peggio. E’ davvero il caso di dirlo per quanto riguarda Fiumicino, affacciatasi al nuovo Millennio in una fase di pieno sviluppo e ritrovatasi ventidue anni dopo in pericolosa recessione. Un Comune in retromarcia, nel vero senso della parola. Gli ultimi dieci anni hanno visto al timone dell’amministrazione la sinistra guidata da Esterino Montino, un sindaco che non è riuscito a dare alcuna svolta alla città, che, nel frattempo, è cresciuta demograficamente, con una popolazione che sconta tutta l’insufficienza dei servizi pubblici erogati dal Comune.

Ancora emergenza a Fiumicino. Stavolta l’allarme riguarda i rifiuti, che si riversano nella darsena. E ciò nonostante i finanziamenti dell’Autorità Portuale al Comune per la pulizia della darsena. A segnalare il caso è Roberto Severini, consigliere comunale di opposizione e capogruppo della lista civica Crescere Insieme. E, dopo la denuncia arrivata ieri, oggi sono cominciati i lavori di pulizia ad opere dell'amministrazione.

Mareggiate, pescatori in protesta, mezzi pubblici che non funzionano, caos aule scolastiche. Al Comune di Fiumicino non ne funziona una. Eppure l’amministrazione di sinistra guidata dal sindaco Esterino Montino non sembra farci molto caso. Anzi. Di sicuro non ci fa caso il vicesindaco Di Genesio Pagliuca, del tutto silente davanti alle tragedie di questi giorni.

La mareggiata che si è abbattuta sul litorale romano, in particolar modo sui 24 cjilometri di costa del Comune di Fiumicino, ha creato danni ingenti. Per molti si è trattati di un disastro annunciato, come spiega il candidato sindaco Mario Baccini, che non omette di sottolineare le mancanze del Comune, del sindaco Esterino Montino e della giunta di sinistra.