• L'AUTUNNO MINACCIA IL NORD DI FIUMICINO

    L'AUTUNNO MINACCIA IL NORD DI FIUMICINO

L'aeroporto di Fiumicino è strategico per l'economia del territorio e per quella nazionale e rappresenta una parte considerevole del Prodotto interno lordo del Lazio. Per questo va potenziato e, soprattutto, non va trascurata alcuna area, compresa quella cargo. L'appello arriva dal candidato sindaco di Fiumicino, Mario Baccini. “L'hub di Fiumicino è uno dei più moderni al mondo e non bisogna trascurare nessuna delle sue aree”, dice Baccini, che aggiunge: “Per questo, a seguito delle lamentele di lavoratori e sindacati, chiediamo che Adr si attivi perché anche l 'area cargo sia all'altezza della ottima reputazione dell'hub e offrissero maggiori servizi per gli operatori in arrivo la mensa ei servizi postali e bancari”, conclude il candidato sindaco.

Gli autovelox sono disattivati, ma le multe arrivano uguale. Incredibile, ma possibile. In ottobre, i due autovelox presenti in via Coccia di Morto erano stati disattivati per effettuare una nova taratura e sarebbero stati spenti per tutta la durata dei lavori sula strada. Ad assicurarlo, il 3 ottobre, era il comandante della Polizia locale Daniela Carola. A proposito dei lavori su via Coccia di Morto - spiegava la comandante - “al momento, e per la durata degli interventi, i due autovelox rimangono inattivi in attesa della nuova taratura che si stabilirà a seguito dei nuovi lavori e che verrà preventivamente comunicata trattandosi di strada comunale”. Peccato che ora i cittadini stiano cominciando a ricevere le multe per eccesso di velocità, come denuncia Massimiliano Catini, di Azione Fiumicino. “La comandante dei vigili aveva annunciato che gli autovelox sarebbero rimasti spenti per nuova taratura per tutta la durata dei lavori in corso su un tratto di via Coccia di Morto. Invece stanno arrivando le multe. Ma gli autovelox non dovevano rimanere spenti? Chi ha preso le multe cosa deve fare? Stiamo aspettando risposte dal Comune e dal Comando della Polizia locale. Si tratta di un fatto gravissimo”.

 

Chiude il nucleo di cure primarie a Casal Bernocchi. Una decisione presa dalla Asl Roma 3 con l’obiettivo di rafforzare l’organico del personale sanitario dell’ospedale Grassi di Ostia. Il nucelo di cure primarie, insomma, trasloca al Grassi. Ma la decisione non piace affatto ai cittadini, come denuncia Massimiliano Catini, di Azione Fiumicino. “La consigliera regionale del Pd Michela Califano, che è di Fiumicino, e il vicesindaco Di Genesio Pagliuca avevano annunciato la futura realizzazione di nuove strutture sanitarie nel Comune di Fiumicino, integrate nel piano del potenziamento dell’ospedale Grassi. Poi però esce la notizia della chiusura del nucleo di cure primarie di Casal Bernocchi, da cui dipendono anche i pazienti di Fiumicino. La chiusura è motivata dal trasferimento dei dipendenti al Grassi, poiché il nosocomio è in sofferenza. Insomma, l Pd annuncia una cosa e poi avviene esattamente il contrario”, denuncia Catini.

 

Ancora disagi a Focene, denunciati da Imma Pietrangelo, presidente dell’associazione Focene 2.0. Tanti i disservizi, a partire dall’illuminazione pubblica. “Siamo ancora al buio - dice Imma Pietrangelo - L’illuminazione ha funzionato per qualche giorno, nel piazzale antistante alla scuola non hanno neanche provato a dare una sistemata”. Un tema, quello dell’illuminazione, che rende ancora più grave il problema delle buche stradali.

“Senza luce di notte, le voragini che si creano nelle strade non si vedono e gli automobilisti non le possono evitare. La viabilità a Focene è pericolosissima - accusa Imma Pietrangelo - Insomma, siamo sempre più dimenticati dal Comune, eppure servirebbe ben poco per intervenire e sistemare la situazione, risolvendo i problemi”. Altro tema è poi quello dei marciapiedi. “Per i pedoni camminare è impossibile. A via dei polpi, ad esempio, i cittadini aspettano i dossi per la sicurezza della viabilità - dice ancora Imma Pietrangelo - Oggi è un problema ancora più sentito dai residenti, perché con il cambio di viabilità deciso dal Comune, è diventata una strada in cui transita il trasporto pubblico”.

Calendario

« January 2023 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31