Tuesday, 11 May 2021 15:20

Tragliatella, Cervellera: "Ci vuole profondo un atto di fede"

Written by Marco Cervellera Conti
Rate this item
(0 votes)

Chiaramente avrei voluto scrivervi che dall’articolo del “contagio dell’indifferenza” (leggilo qui) qualcosa a Tragliatella fosse cambiato, ma purtroppo, così non è.

Abituati, ormai, come siamo a un totale assenteismo da parte della Amministrazione comunale che è stata legittimata ad essere inesistente per STATUTO, stessa cosa è agita e ben incarnata nell’operato della Signora Preside, al secolo Dirigente Scolastico, per la totale mancanza di manifestarsi sia materialmente presso la Scuola quanto in quel tanto sperato coinvolgimento dei Genitori e, ancor più, delle/dei Docenti che sono costretti a un’autogestione necessaria.

In vero, pur nell’assenza più assoluta sappiamo che esiste in quanto spesso vediamo circolari divulgate che riportano la propria firma che, seppur firmate digitalmente, non ne poniamo in dubbio l’esistenza.

Certo dalla telefonata ricevuta a seguito del succitato articolo (“Il Contagio dell’Indifferenza”) dalla Preside che, seppur con toni scomposti dove è stato necessario ricordare che l’interlocutore non era un suo subalterno, aveva palesato un preferenziale interesse verso il Plesso di Tragliatella, avremmo preferito di gran lunga un incontro costruttivo ma, il trincerarsi dietro il proprio ruolo nonché a un silenzio che farebbe invidia a chi della clausura ne ha fatto il proprio scopo, ha trasformato l’annunciata coesione a un rapporto scolasticamente accettabile a una prova di forza tra Preside contro Genitori/Docenti.

Mi preme ricordare che chi svolge una funzione sulla cosa pubblica non può permettersi di creare differenziazioni tra i vari settori (leggasi Plessi), pertanto, la richiamata imparzialità penso debba essere un obbligo non una scelta. Chiaramente, saremo pronti e vigili a puntualizzarne gli aspetti per quei “fuori tema” che potrebbero non armonizzarsi pienamente con i disposti normativi. A Tragliatella ci vuole un grande atto di fede, in quanto, solo con la fede possiamo sperare che la normalità di “gestione del tutto” afferente a questo territorio possa in qualche modo palesarsi.

Cittadini di Tragliatella chiedono costantemente un confronto, un contradditorio con chi, nei vari ruoli (Amministrazione, Scuola, ecc..) sarebbe tenuto a dare risposte. Chiaramente dal dibattito non vogliamo assolutamente escludere l’Opposizione comunale che, si spera, possa rispondere alla richiesta necessaria di un ascolto del territorio. Tragliatella è sempre pronta ad accogliere le proposte da parte di chiunque abbia il giusto rispetto per Cittadini e Territorio di questa area allontanata da tutto, dall’interesse dell’Amministratozione, dall’attenzione dell’Opposizione e dalla Dirigenza della Scuola che, come se Tragliatella ne avesse avuto bisogno, dimostra una piena coesione con l’intangibilità dell’interesse dimostrato.

Per Tragliatella ci vuole un profondo atto di fede......forse è per questo l’unica Istituzione che funziona è proprio la Chiesa.

Read 285 times Last modified on Tuesday, 11 May 2021 15:23
Login to post comments